Home  -   Area Riservata  -   Archivio
EcoMuseo del Pianalto di Romanengo

Sezioni principali del sito

Serie D girone D, la Vigor Carpaneto 1922 va a far visita alla capolista Pergolettese


Domenica alle 14,30 al “Voltini” di Crema sfida da urlo per la squadra di Rossini. Il giovane centrocampista biancazzurro Luca Viola ex di turno. La guida al match

Un’altra impresa da inseguire, un match ad altissimo tasso di difficoltà, ma dove la squadra non parte di certo già battuta, forte delle proprie qualità e delle consapevolezze costruite nel fin qui esaltante cammino. Domenica alle 14,30 la Vigor Carpaneto 1922 sarà di scena al “Voltini” di Crema sfidando la capolista Pergolettese nella sesta giornata di ritorno del girone D di serie D. Nell’impianto che l’aveva vista già vittoriosa contro il Crema 1908, la formazione di Stefano Rossini torna in campo dopo il week end di sosta forzata per il match rinviato per neve contro il Lentigione, che verrà recuperato mercoledì alle 14,30 al “San Lazzaro”. Così, la sfida contro la Pergolettese aprirà un inatteso trittico che si concluderà la domenica  successiva con la trasferta a domicilio del Mezzolara.

Sfidare la prima della classe, per di più in trasferta: stimoli a mille, con il match che – sotto questo punto di vista – ricorda quello poi della magica Epifania biancazzurra quando la Vigor liquidò 3-0 – sebbene in casa – l’allora capolista Modena. Fin qui, il Carpaneto ha sempre ben figurato con le “big” del girone tra risultati e prestazioni e l’auspicio è quello che il trend continui anche al “Voltini”.

“Affronteremo – spiega il tecnico della Vigor Stefano Rossini – una squadra molto quadrata e altrettanto concreta. La Pergolettese ha tante individualità e può far gol in qualsiasi momento; in rosa ci sono tanti giocatori abituati a vincere e quindi l’esperienza non manca; inoltre, ha i giovani bravi. Nel complesso, è una formazione costruita per stare in alto e non a caso è lì in vetta alla classifica. Per quanto ci riguarda, non ci deve spaventare alcunché: dobbiamo fare la nostra partita e bisognerà essere bravi  a mettere molta intensità nelle due fasi (possesso e non possesso). Sappiamo che facendo questo poi possono uscire le nostre qualità”.

Al “Voltini” non ci sarà il terzino Samuele Barba (1993), ancora infortunato, sebbene la “bandiera” biancazzurra continui il percorso di recupero che al momento lo vede svolgere parti di sedute in gruppo alternate a lavoro a parte. Da valutare un tris di influenzati, tutti in quota giovani: il terzino Carloalberto Tosi (2000), l’attaccante Alessio Quaggio (1999) e il portiere Alessandro Terzi (1998).

L’EX – Nelle fila della Vigor Carpaneto 1922 milita un grande ex di turno: il giovane centrocampista Luca Viola, classe 1999. Il giocatore bergamasco (originario di Caravaggio) ha iniziato la stagione con la Pergolettese, giocando anche la sfida d’andata, prima di approdare in terra piacentina. Per la prima volta, Viola sfiderà i cremaschi da avversario.

L’AVVERSARIO – La Pergolettese guida la classifica con 50 punti e ha dato un’ulteriore svolta alla buona stagione con l’avvento in panchina di Matteo Contini (ex difensore di serie A vestendo anche le maglie di Parma e Napoli) che ha ereditato il testimone da Ivan Del Prato. Sotto la guida di Contini, i cremaschi hanno ottenuto 12 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 14 partite, perdendo solo contro il Modena e dividendo la posta nel derby con il Crema. Dopo il ko contro i canarini, la Pergolettese ha festeggiato sei vittorie consecutive, l’ultima domenica sul campo del Mezzolara.

Nella rosa, diversi i volti noti agli appassionati piacentini: i centrocampisti Cazzamalli e Schiavini e l’attaccante Stefano Franchi, già ex Piacenza e Pro Piacenza. Proprio quest’ultimo, insieme a Okyere Gullit, è il capocannoniere della squadra con 9 reti, mentre a quota 5 c’è Morello (1999), uno dei giovani più interessanti del campionato. Tra i recuperati figura lo stesso Giorgio Schiavini, cremasco di Offanengo e che ha messo alle spalle un lungo stop per infortunio alla caviglia.

“Credo che sia un girone abbastanza equilibrato – spiega Schiavini, ex Pro Piacenza – dove tutte le squadre ti possono mettere in difficoltà. Tutte le compagini sono molto organizzate, poi è chiaro che su tutti ci sono Modena, Reggio Audace e noi più che altro dal punto di vista tecnico e di giocatori di esperienza. I valori alla lunga si sono evidenziati. Con l’arrivo di mister Contini è stato fatto qualcosa di straordinario; siamo un grande gruppo, con una sana rivalità e competizione durante gli allenamenti. Chi è sceso in campo alla domenica ha sempre fatto benissimo e vincere spesso la gara negli ultimi minuti è la dimostrazione di come la squadra ci sia. La Vigor Carpaneto? E’ stata una delle formazioni che mi ha fatto la miglior impressione. Gioca bene a calcio, si difende con ordine, sarà una partita molto difficile contro una delle migliori squadra del girone”. Per il match contro la Vigor, la Pergolettese dovrebbe poter contare sull’intero organico. In settimana, qualche disturbo per Stefano Franchi, che appare comunque recuperato.

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Pergolettese e Vigor Carpaneto 1922 sarà l’arbitro Luca Zucchetti della sezione AIA di Foligno, coadiuvato dagli assistenti Andrea Cravotta di Città di Castello e Marco Croce di Nocera Inferiore.

ALL’ANDATA FINI’… - Nel match d’andata dello scorso 21 ottobre la Vigor Carpaneto 1922 fermò sul pareggio la Pergolettese; gol di Carrozza in apertura e 1-1 di Bakayoko nella ripresa. Questo il tabellino dell’incontro.

VIGOR CARPANETO 1922-PERGOLETTESE  1-1

VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Abelli, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Rossi, Rantier (55’ Burgazzoli), Mauri, Carrozza.  (A disposizione: Errera, Tosi, Bonini, De Micheli, Rizzitelli, Singh, Odianose, Quaggio). All.: Rossini S.

PERGOLETTESE: Stucchi, Muchetti, Villa, Panatti (84’ Piras), Lucenti, Bakayoko, Viola (63’ Russo), Schiavini (55’ Manzoni), Okyere Gullit, Franchi (72’ Bortoluz), Morello. (A disposizione: Bruni, Manfroni, Fanti, Sofia, Facciolla). All.: Del Prato

ARBITRO: Gandolfo di Bra (assistenti Nigri di Trieste e Munitello di Monfalcone)

RETI: 2’ Carrozza (V), 56’ Bakayoko (P)

NOTE:  Spettatori 300, recupero 2’ e 3’, ammoniti Rossini M. (V), Manzoni (P), corner 2-9.

IL TURNO – Questo il programma della sesta giornata di ritorno del girone D di serie D (domenica ore 14,30): Modena F.C. 2018-Axys Zola, Sasso Marconi-Ciliverghe, Fiorenzuola-Classe, Pavia-Crema, Calvina Sport-Fanfulla, San Marino-Mezzolara, Adrense-OltrepoVoghera, Lentigione-Reggio Audace, Pergolettese-Vigor Carpaneto 1922.

LA CLASSIFICA – Pergolettese 50, Modena F.C. 2018 46, Reggio Audace 41, Fanfulla 38, Vigor Carpaneto 1922, Fiorenzuola 35, Crema 34, Adrense 28, Crema 26, Mezzolara 24, Lentigione, San Marino, Ciliverghe 23, Sasso Marconi 22, Calvina Sport 21, Classe 18, OltrepoVoghera 17. (Vigor Carpaneto 1922, Lentigione, San Marino, OltrepoVoghera una partita in meno)

I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato.

16 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore

15 reti: Pagano (Crema) -4 su rigore

14 reti: Brognoli (Fanfulla) – 5 su rigore

13 reti: Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore

12 reti: Zamparo (Reggio Audace) – 3 su rigore

10 reti: Mangiarotti (Pavia) – 5 su rigore.

 

Nell’immagine Maurizio Hobby Foto, un momento del match d’andata tra Vigor Carpaneto 1922 e Pergolettese

 

 

Condividi su:
U.S.D. Vigor Carpaneto 1922 - Via San Lazzaro, 1 - 29013 Carpaneto P.no (PC) - P.IVA 01275680336

Home  |   Privacy  |   Cookies  |