Home  -   Area Riservata  -   Archivio
EcoMuseo del Pianalto di Romanengo

Sezioni principali del sito

Non basta il cuore alla Vigor Carpaneto 1922: la Fidentina rimonta e vince 3-1


In dieci dall'11' del primo tempo, la squadra di Lucci prima passa in vantaggio, poi viene raggiunta e infine beffata nei dieci minuti finali. Serena para un rigore, poi si fa male al pari di Bersanelli

Una prova encomiabile sotto il profilo del coraggio e della voglia di stringere i denti, ma alla fine è arrivata la sconfitta, con avversario e sfortuna a braccetto. La capacità di soffrire non basta alla Vigor Carpaneto 1922, battuta 3-1 a Fidenza dalla Fidentina del piacentino Mazza nell'undicesima giornata d'andata del campionato di Eccellenza.  In dieci dall'11' del primo tempo e con un rigore parato da Serena, la formazione di Lucci ha saputo resistere all'inferiorità numerica, chiudendo il primo tempo sul pareggio (0-0); in avvio di ripresa, i piacentini hanno trovato il vantaggio dopo tre minuti con la punizione vincente di Ruffini, salvo poi venire raggiunti al 65' e infine crollare nei dieci minuti finali nonostante la parità numerica raggiunta con l'espulsione di Galli.
Alla fine, nonostante il coraggio, la Vigor ha pagato il grande sforzo profuso per resistere con l'uomo in meno. A questo bisogna aggiungere il valore dell'avversario (finora mai sconfitto in campionato e unica squadra capace di battere la capolista Castelvetro) e anche l'incredibile dose di sfortuna che ha colpito il Carpaneto. In primis, la squadra di Lucci si è presentata a Fidenza senza tre infortunati: il difensore Lovattini, il centrocampista Compiani e l'attaccante Piccolo. Come se non bastasse, la lista dell'infermeria si è allungata con la disputa della partita al "Ballotta": grave infortunio al ginocchio per il difensore Bersanelli poco prima dell'intervallo, problema al polpaccio per il portiere Serena nella ripresa. Morale: mister Lucci è stato costretto a utilizzare forzatamente le tre sostituzioni, contando che la prima (Strozzi per Dosi) è stata una mossa tattica obbligata dopo l'espulsione del terzino Barba in avvio di match.
Alla riga del totale, perdere a domicilio della Fidentina ci può stare e può risultare difficile imputare qualcosa ai biancazzurri. Ciò che preoccupa, invece, è l'alto numero di assenze in vista del prossimo match di domenica in casa contro il lanciatissimo Rolo, anche se la situazione vedrà un quadro più chiaro in settimana.
La cronaca del match si apre con la Vigor che prova a rendersi pericolosa all'8': cross dalla sinistra di Lucci e conclusione al volo di Dosi dalla parte opposta, ma la palla termina alta. Tre minuti dopo, un episodio che segna il match: Barba stende Bedotti in area e viene espulso. Calcio di rigore, tira Ferretti, ma Serena si supera e para distendendosi rasoterra alla propria sinistra. Poco dopo, mister Lucci corre ai ripari inserendo Strozzi (terzino sinistro al posto di Barba) e sacrificando il centrocampista Dosi. Il Carpaneto regge bene anche con l'uomo in meno e al 28' un colpo di testa di Alberici fa gridare al gol, con un miracoloso salvataggio sulla linea che grazia la Fidentina. Animi caldi al 41' quando Bedotti conclude a rete pur con Bersanelli a terra, ma Serena evita la beffa. Per il difensore ospite, però, la partita finisce, con un grave infortunio al ginocchio che lo costringe a uscire e a essere trasportato all'ospedale di Fidenza in ambulanza. Prima dell'intervallo, dunque, dentro Armani a centrocampo, con Fumasoli abbassato nella linea difensiva.
Nella ripresa, dopo tre minuti la Vigor Carpaneto passa in vantaggio con una punizione vincente dello specialista Ruffini che si insacca alla destra del portiere Ghiretti. Al 58' l'estremo difensore piacentino Serena accusa un problema fisico, ma resiste in campo, salvo poi dover arrendersi al 65' dopo il pareggio della Fidentina, firmato dall'incornata di Ferretti su un cross arrivato dalla sinistra. Dentro il giovane FIlippini, poi al 79' anche i granata locali rimangono in dieci per la doppia ammonizione comminata al centrocampista Galli. Si arriva ai dieci minuti finali, dove però la squadra di Mazza chiude il discorso: all'81' una sfortunata autorete di Alberici regala il 2-1 ai padroni di casa, che poi trovano il tris tre minuti più tardi con una punizione vincente di Ferretti, a segno per la doppietta personale. Prima del triplice fischio, una bella parata di FIlippini su Piccinini involato a rete.


FIDENTINA-VIGOR CARPANETO 1922 3-1
FIDENTINA: Ghiretti, Piccinini, Talignani, Galli, Melegari (77' Adejumobi), Alessandrini, Bedotti, FOntana, Pasaro (37' Spagnoli), Dattaro (83' Gennari), Ferretti. (A disposizione: Bergamaschi, Bettuzzi, Perasso, Comani). All.: Mazza
VIGOR CARPANETO 1922: Serena (66' Filippini), Pignatiello, Barba, Fumasoli, Bersanelli (43' Armani), Alberici, Bertelli, Dosi (15' Strozzi), Delporto, Ruffini, Lucci A.. (A disposizione: Girola, Perazzi, Caporali, Mignani). All.: Lucci S.
ARBITRO: Mansueto di Verona (assistenti Regattieri di Finale Emilia e Facchini di Bologna)
RETI: 48' Ruffini (V), 65' e 84' Ferretti (F), 81' aut. Alberici
NOTE: Espulsi all'11' Barba (V) per fallo su chiara occasione da rete e al 79' Galli (F) per doppia ammonizione. Ammoniti: Pasaro (F), Bertelli (V)

Nella foto Palmucci, un contrasto tra l'attaccante della Vigor Francesco Delporto e il difensore della Fidentina Filippo Alessandrini


Condividi su:
U.S.D. Vigor Carpaneto 1922 - Via San Lazzaro, 1 - 29013 Carpaneto P.no (PC) - P.IVA 01275680336

Home  |   Privacy  |   Cookies  |