Home  -   Area Riservata  -   Archivio
U.S.D. Vigor carpaneto 1922

Sezioni principali del sito

Reagire e chiudere con il sorriso un trittico fin qui amaro, tornando a far punti. Domenica alle 14,30 la Vigor Carpaneto sarà di scena a Budrio (Bologna) contro il Mezzolara nella settima giornata di ritorno del girone D di serie D. I biancazzurri di Stefano Rossini sono reduci dal recupero amaro di mercoledì al “San Lazzaro” contro il Lentigione (2-3), mentre domenica scorsa avevano ceduto 4-1 sul campo della Pergolettese. Contando anche il match precedente di Adro (1-0), i piacentini arrivano da tre sconfitte consecutive, una piccola macchia in un campionato fin qui decisamente positivo. Tanta voglia di riscatto, dunque, per la Vigor, che affronterà la terza partita in otto giorni. A fare il punto della situazione è Matteo Abbate, ex difensore di serie A e vice di Stefano Rossini al Carpaneto. “E’ il primo vero periodo di difficoltà a livello di risultati – spiega Abbate – e dovremo essere bravi a ritrovare quella continuità che ci ha contraddistinto. Dobbiamo ricordarci che siamo una squadra che sa come vincere le partita e che ha grandi qualità, poi ci può stare un periodo no: l’importante è non perdere la bussola. Cosa ci è mancato recentemente? Credo più che altro sia un discorso di atteggiamento mentale, un po’ di voglia di stupire e far parlare di noi come accaduto in precedenza; credo che per uscirne dobbiamo ritrovare questo aspetto”. Quindi torna sul recupero amaro contro il Lentigione. “Credo che se noi fossimo stati davvero noi stessi avremmo vinto quella partita e la sconfitta è figlia di un atteggiamento diverso. Abbiamo pagato un po’ a livello mentale il ko contro la Pergolettese e credo questo abbia influito un po’ sul primo tempo. Devo però fare i complimenti ai ragazzi per la capacità di ribaltare la partita a inizio ripresa, da grande squadra: dobbiamo ripartire di lì, abbiamo le forze per fare un bel finale di stagione, se lo meritano tutti”. Ora sotto con il Mezzolara. “E’ un avversario fastidioso soprattutto in casa, non dà punti di riferimento, infatti ha cambiato tre moduli nelle ultime tre partite. Ha qualità, soprattutto davanti, e ci aspetta una partita complicata, sulla falsariga di quella con il Lentigione. Dovremo avere voglia e determinazione di conquistare punti pesanti e se riuscissimo almeno a pareggiare il loro spirito, potrebbe emergere la nostra qualità”. Sul versante-influenza, ancora out il portiere Terzi, mentre resta in dubbio il centrocampista Mauri, assente mercoledì. Tris di assenze pesanti, invece, causa squalifica: per limite di ammonizioni raggiunto domenica scorsa non ci sarà il giovane attaccante esterno Nicolò Corioni (1999), mentre saranno assenti dopo il cartellino rosso di mercoledì il capitano e centrale difensivo Marco Fogliazza (una giornata) e il centrocampista centrale Dario Mastrototaro, squalificato per due turni. L’AVVERSARIO – Il Mezzolara è una compagine bolognese che per il quindicesimo anno consecutivo (il diciassettesimo complessivo) affronta il campionato di serie D, rappresentando una matricola storica per la quarta serie nazionale. In panchina c’è Romulo Togni, ex centrocampista classe 1982  che nel 2011-2012 ha vinto la serie B con il Pescara di Zeman giocando con i vari Insigne, Verratti e Immobile prima di esordire in serie A nell’annata successiva, segnando anche il primo gol in Pescara-Catania (21 dicembre, 2-1). L’approdo al Mezzolara, prima da giocatore poi da tecnico, è arrivato dopo aver vinto in campo la serie D con il Cuneo. In classifica, la compagine bolognese condivide l’undicesimo posto con San Marino e Sasso Marconi a quota 25 punti, a cavallo tra zona salvezza e play out. “Fin qui oggi siamo in una zona di classifica che non mi piace – commenta Togni - ma stiamo lavorando molto bene e sono sicuro che raccoglieremo i frutti desiderati”. Troverete una Vigor reduce da 3 ko consecutivi: l'aspetta più arrabbiata o eventualmente in difficoltà?  “Più arrabbiata, più attenta, molto difficile da affrontare anche perché pure noi siamo reduci da un momento simile”.  Rispetto al match d'andata cosa dovrà far meglio il Mezzolara? “All’andata eravamo un’altra squadra, con interpreti differenti, e la Vigor ci massacrò a livello caratteriale, nel gioco e nell’intensità. Abbiamo imparato molto non solo da quella sconfitta ma anche da tutte le altre”. Cosa teme maggiormente della Vigor? “Le qualità individuali e la quadratura nel gioco collettivo”. Indisponibili  per infortunio il lungodegente Rigon e capitan Pappaianni, che lunedì sarà sottoposto a operazione chirurgica. LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Mezzolara e Vigor Carpaneto 1922 sarà l’arbitro Abdoulaye Diop della sezione AIA di Treviglio, coadiuvato dagli assistenti Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Luca Noè Marseglia di Milano. ALL’ANDATA FINI’… - Nella sfida dello scorso 28 ottobre a Carpaneto la Vigor Carpaneto 1922 si impose 3-0 al “San Lazzaro” con doppietta di Carrozza e gol di Rantier. Questo il tabellino dell’incontro. VIGOR CARPANETO 1922-MEZZOLARA 3-0 VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M., Abelli, Mastrototaro (78’ Rizzitelli), Fogliazza, Baschirotto, Corioni (75’ Quaggio), Rossi (86’ Tosi), Rantier (69’ Odianose), Mauri (63’ De Micheli), Carrozza. (A disposizione: Errera, Zuccolini, Zito, Burgazzoli). All.: Rossini S. MEZZOLARA: Malagoli, Pelliconi, Chmangui (46’ Grazhdani), Dall’Osso, Menarini (68’Tomatis), Lo Russo, Mutti (46’ Ferrari), Mezzetti (54’ Bertani), Bolelli (46’ Nicoli), Sala, Sereni. (A disposizione: Di Berardino, Bertetti, Ballandi, Kharmoud). All.: Togni ARBITRO: Peletti di Crema (assistenti Merciari di Rimini e Hader di Ravenna) RETI: 11’ e 28’ Carrozza (V), 50’ Rantier (V) NOTE:  Corner 9-5, spettatori 150, ammoniti Menarini, Sala (M), Rossi (V), recupero 0’ e 4’. GL I ALTRI PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate nello scorso campionato di serie D, sempre nel girone D e in occasione della terza giornata: all’andata, una tripletta di “Pape” Sylla regalò alla Vigor un rotondo 3-0 a Budrio, mentre nel ritorno a Carpaneto il match terminò a reti inviolate (0-0). IL TURNO – Questo il programma della settima giornata di ritorno del girone D di serie D (domenica ore 14,30): Fanfulla-Adrense, Fiorenzuola-Calvina Sport, OltrepoVoghera-Lentigione, Crema 1908-Modena F.C. 2018, Reggio Audace-Pavia, Axys Zola-Pergolettese, Ciliverghe-San Marino, Classe-Sasso Marconi, Mezzolara-Vigor Carpaneto 1922. LA CLASSIFICA – Pergolettese 53, Modena F.C. 49, Reggio Audace 42, Fanfulla 39, Fiorenzuola 38, Vigor Carpaneto 1922, Crema 1908 35, Adrense 31, Lentigione,  Pavia 27, Mezzolara, San Marino, Sasso Marconi 25, Ciliverghe 23, Calvina 22, Axys Zola 21, OltrepoVoghera, Classe 18. I BOMBER –  Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato. 17 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore 15 reti: Pagano (Crema 1908) – 4 su rigore 14 reti: Brognoli (Fanfulla) – 5 su rigore 13 reti: Julien Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore, Zamparo (Reggio Audace) – 3 su rigore 10 reti: Mangiarotti (Pavia) – 5 su rigore. Nella foto, Matteo Abbate (Vigor Carpaneto 1922), vice di Stefano Rossini sulla panchina biancazzurra  
  Leggi tutto



Recupero amaro per la Vigor Carpaneto 1922, che nell’impegno infrasettimanale contro il Lentigione incassa la terza sconfitta consecutiva, cedendo 2-3 ai reggiani e vedendo cadere anche l’imbattibilità casalinga al “San Lazzaro”. Così, la squadra di Rossini rimane al sesto posto a braccetto con il Crema, mentre i reggiani salgono a quota 27, festeggiando anche il primo successo esterno e confermandosi bestia nera della Vigor (3 vittorie e 1 pareggio nei precedenti). E’ stata una partita “pazza”, incendiatasi nella ripresa dopo un primo tempo blando, chiuso in vantaggio dagli ospiti con un gol di Guazzo e con un Carpaneto opaco. Nella ripresa, Vigor rivoltata nell’assetto e nello spirito e subito capace di ribaltare la situazione, salvo poi venire a sua volta rimontata prima di essere trafitta definitivamente dall’ex Bernasconi.  Fin qui, è stato un trittico di partite nero per la squadra di Rossini, che tra l’altro domenica dovrà fare a meno anche di due colonne come Fogliazza e Mastrototaro, espulsi in questo match. LA PARTITA – Al fischio d’inizio, il Lentigione deve rinunciare agli attaccanti Barone e Di Maira (infortunati), con Salmi che schiera i suoi con il 4-3-1-2 con Boccalari a supporto di Guazzo e dell’ex Bernasconi. Solito 4-3-3 per la Vigor, che in extremis, oltre a Tosi e Terzi (influenzati) deve fare a meno per lo stesso motivo di Mauri, sostituito da De Micheli nel trio di centrocampo. La partita non decolla e sembra bloccata, con la Vigor che prova a impostare ma senza brillare, mentre il Lentigione si fa pericoloso con ripartenze. Al 27’ Vagge respinge la girata di Guazzo, mentre la risposta locale è due minuti dopo con l’incornata di De Micheli (a lato) su una punizione dalla sinistra. Al 32’, però, lo stesso attaccante ospite firma il vantaggio spingendo in rete una palla a fil di linea di fondo dalla sinistra messa dentro da Boccalari. L’ex Parma cerca la doppietta al 40’ ma Vagge dice no. Dopo l’intervallo, Rossini rivoluziona il Carpaneto: fuori Zuccolini, Corioni e De Micheli, dentro Matteo Rossini, Viola e Abelli. La squadra ha un altro piglio e al 50’ una perfetta conclusione in diagonale di Mastrototaro si insacca nell’angolo più lontano per il pareggio piacentino. Il Carpaneto prende coraggio e cinque minuti dopo Carrozza manda al tiro Rossi, che però si fa respingere la conclusione in corner dal portiere. Il gol è nell’aria e arriva al 59’ quando Baschirotto risolve una furiosa mischia in area reggiana per il tocco che vale il 2-1. Al 65’ Vagge sventa l’incornata di Guazzo, poi due minuti dopo è trafitto da lontano da Boccalari. La beffa non ferma la Vigor, che al 70’ si rende pericolosa con Abelli (diagonale a fil di palo su assist di Rantier). Al 77’ l’episodio decisivo: palla filtrante in area, l’arbitro ravvisa un fallo di mano di Mastrototaro, che prima viene ammonito poi espulso per proteste. Dal dischetto va l’ex Bernasconi, che calcia centrale; Vagge respinge ma sulla ribattuta lo stesso attaccante ospite sigla il 2-3. I locali, pur in inferiorità numerica, ci provano fino al recupero, dove al 94’ uno spettacolare tacco acrobatico di Rossini si infrange sul palo, poi sugli sviluppi capitan Fogliazza si vede sventolare il rosso diretto per un fallo di gioco. Finisce con la Vigor in 9 e battuta.   LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA: Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “E’ la seconda partita a fila che andiamo sulle montagne russe e questo non va bene. Nel primo tempo siamo stati contratti, timorosi e poco vogliosi, andando in svantaggio. A inizio ripresa abbiamo fatto la cosa più difficile, ossia rivoltare la partita, arrivando fino al 2-1. Poi, come avevo già detto altre volte, se noi smettiamo di essere noi stessi o pensiamo di essere diventati chissà chi, allora possiamo perdere anche con l’ultima in classifica, che comunque non è il Lentigione. Spero che questo ci serva da lezione. Gestire meglio dopo il 2-1? Non siamo più stati aggressivi. La partita va giocata con la massima intensità sempre; questa è la cosa che mi fa arrabbiare maggiormente”.   Risultati recuperi quinta giornata di ritorno serie D girone D: OltrepoVoghera-San Marino 0-0 Vigor Carpaneto 1922-Lentigione 2-3   Classifica: Pergolettese 53, Modena F.C. 49, Reggio Audace 42, Fanfulla 39, Fiorenzuola 38, Vigor Carpaneto 1922, Crema 1908 35, Adrense 31, Lentigione,  Pavia 27, Mezzolara, San Marino, Sasso Marconi 25, Ciliverghe 23, Calvina 22, Axys Zola 21, OltrepoVoghera, Classe 18.   VIGOR CARPANETO 1922-LENTIGIONE 2-3 VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Zuccolini (46’ Rossini M.), Favari, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni (46’ Viola), Rossi (82’ Tinterri), Rantier, De Micheli (46’ Abelli), Carrozza (78’ Quaggio). (A disposizione:  Colonna, Cornaggia, Barba, Casadei). All.: Rossini S. LENTIGIONE: Cheli, Denti (74’ Castelluzzo), Maffezzoli, Zagnoni, Rea, Bertoli, Terzoni (50’ Bandaogo), Roma, Bernasconi (92’ Ghidoni), Boccalari (85’ Tamagnini), Guazzo (80’ Buffagni). (A disposizione: Faccioli, Traore Kane, Toma). All.: Salmi ARBITRO: Fichera di Milano (assistenti Asciamprener Rainieri di Milano e Cucinotta di Brescia) RETI: 32’ Guazzo (L), 49’ Mastrototaro (V), 59’ Baschirotto (V), 67’ Boccalari (L), 77’ Bernasconi (L) NOTE: Spettatori 150. Recupero 0’ e 4’. Ammoniti Rantier (V), Denti , Bandaogo (L). Espulsi al 76’ Mastrototaro (V) per proteste e al 94’ Fogliazza (V) per fallo. Nell'immagine Maurizio Hobby Foto, il gol del provvisorio 2-1 firmato da Baschirotto  
  Leggi tutto
Riprendere il cammino in termini di risultati e continuare sul tracciato delle prestazioni convincenti nonostante il doppio risultato negativo consecutivo. Dopo i ko di Adro e a domicilio della capolista Pergolettese (4-1 domenica scorsa), per la Vigor Carpaneto è tempo di impegni supplementari, con il recupero di campionato (serie D girone D) in programma domani (mercoledì) alle 14,30 al “San Lazzaro” di Carpaneto contro i reggiani del Lentigione. Il match era stato rinviato per neve due domeniche fa e ora viene recuperato a cavallo tra due impegni esterni dei biancazzurri, l’ultimo in programma domenica a domicilio del Mezzolara. La squadra di Stefano Rossini arriva all’appuntamento dopo la “controversa” partita del “Voltini” di Crema, persa 4-1 contro la capolista Pergolettese pur giocando un primo tempo più che positivo, in particolar modo il primo quarto d’ora dominato e chiuso in vantaggio. Raggiunti al 20’, i piacentini hanno subìto la seconda rete in avvio di ripresa e da lì hanno lasciato spazio alla prima della classe, uscita alla distanza. Una beffa, più che altro nelle proporzioni, che  - come ha dichiarato mister Rossini a fine partita – non deve far perdere l’entusiasmo alla Vigor, autrice fin qui di una stagione maiuscola. Lo stesso tecnico biancazzurro conferma il pensiero anche a freddo. “Siamo alimentati da entusiasmo, ci nutriamo di quello e se lo perdiamo “moriamo”, dobbiamo continuare su questa strada. La prestazione di domenica ci fa capire due cose: se facciamo ciò che sappiamo fare con intensità e qualità possiamo vincere anche contro la prima, come accaduto con il Modena, ma se ci scoraggiamo allora possiamo perdere con chiunque. Ci è un po’ successo al “Voltini” nel secondo tempo subendo subito il 2-1 in avvio di ripresa; capisco le difficoltà mentali che si affrontano in quel momento, ma non dobbiamo farci condizionare dagli episodi”. Ora arriva il Lentigione. “E’ una squadra – prosegue Rossini – che all’andata ci ha messo in difficoltà per aggressività e dinamismo e ora ha innestato anche giocatori di qualità, quindi nel complesso è migliorata”. La partita arriva a 72 ore dal match di domenica scorsa contro la Pergolettese: potrebbe esserci un po’ di stanchezza? “Abbiamo speso tanto a livello fisico e soprattutto mentale e dobbiamo recuperare alla svelta, pensando anche che domenica ci sarà un’altra partita da affrontare (a domicilio del Mezzolara, ndc). Deciderò alcune situazioni nelle ultimissime ore”. Tiene ancora banco l’influenza, con i tre giovani Quaggio (attaccante classe 1999), Tosi (difensore, 2000) e Terzi (portiere, 1998) – assenti domenica – ancora in forte dubbio anche per il recupero contro il Lentigione. L’AVVERSARIO – Il Lentigione è allenato dal tecnico Francesco Salmi, quest’anno tornato sulla panchina reggiana dopo una precedente esperienza. Dopo un avvio di campionato stentato, la formazione è stata rinforzata nel mercato invernale ed è riuscita a migliorare il proprio bottino di punti,  ora 24 con il dodicesimo posto (a cavallo tra salvezza e zona play out) condiviso con il San Marino, altra formazione impegnata infrasettimanalmente nel recupero contro l’OltrepoVoghera. Nel ricco mercato invernale del Lentigione (arrivato anche l’attaccante ex Parma Guazzo) figura anche l’ex della sfida, l’altro attaccante Daniele Bernasconi, lo scorso anno arrivato a stagione in corso alla Vigor contribuendo alla prima, storica salvezza del Carpaneto in serie D. Domenica scorsa Bernasconi ha segnato un eurogol nel 2-2 casalingo contro il Reggio Audace nel derby provinciale, altra testimonianza di un buon momento della formazione della frazione di Brescello seppur con l’amarezza di tre punti sfumati in extremis. “A Carpaneto – afferma lo stesso Bernasconi – ho tanti amici, mi sono trovato benissimo in una società seria; purtroppo a fine stagione c’è stato qualche piccolo inconveniente, cose che capitano nel mondo del calcio, ma sono stato comunque trattato benissimo. Ora sono qui in una società che non ci fa mancare nulla. Vogliamo raggiungere l’obiettivo della salvezza prima possibile. Abbiamo subito una partita per rifarci e non dobbiamo pensare al passato. La Vigor è una squadra di grandi palleggiatori e ha tanti schemi su palle inattive; fa molto bene la fase di possesso. Troveremo una squadra arrabbiata dopo il match di domenica, ma anche noi lo siamo. Mi aspetto un’altra battaglia come l’ultimo match giocato”. Sulla sponda reggiana, non viene segnalata alcuna defezione per la trasferta piacentina. LA TERNA ARBITRALE – A dirigere la sfida tra Vigor Carpaneto 1922 e Lentigione sarà una terna lombarda composta dall’arbitro Riccardo Fichera della sezione AIA di Milano, coadiuvato dagli assistenti Simone Asciamprener Rainieri di Milano e Giuseppe Cucinotta di Brescia. ALL’ANDATA FINI’… - Nel match d’andata dello scorso 14 ottobre al “Volante Levantini” di Lentigione finì 1-1. Questo il tabellino dell’incontro. LENTIGIONE-VIGOR CARPANETO 1922  1-1 LENTIGIONE: Faccioli, Traore, Toma, Zagnoni, Rea (67’ Terzoni), Bertoli, Ghidoni (63’ Zamble), Roma, Fanti (59’ Maffezzoli), Tamagnini, Vitiello (87’ Pescatore). (A disposizione: Cheli, Crescenzi S., Denti, Buffagni, Crescenzi C.). All.: Salmi VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Tosi, Favari (3’ Rossi), Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni, Abelli, Rantier (70’ Burgazzoli), Mauri (67’ De Micheli), Odianose (61’ Carrozza). (A disposizione: Errera, Bonini, Rossini M., Singh, Rizzitelli). All.: Rossini S. ARBITRO: Leotta di Acireale (assistenti Persichini e Singh di Macerata) RETI: 7’ Rantier (V), 8’ Tamagnini (L) NOTE: Recupero 1’ e 5’, corner 5-5. Ammoniti Baschirotto, Rossi (V), Terzoni (L). Allontanato all’80’ dalla panchina il fisioterapista Matteo Burgazzi (V) per proteste. GLI ALTRI PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate nella scorsa stagione in serie D, con entrambe le partite che hanno sorriso ai reggiani con due vittorie su due. Nella sfida d’andata del 9 settembre 2017 al “San Lazzaro” finì 1-2. Stesso risultato a favore dei reggiani il 14 gennaio 2018 al “Levantini”. CURIOSITA’ – Nei tre precedenti della storia tra le due formazioni, nelle fila reggiane è sempre andato a segno il giovane centrocampista Federico Tamagnini (classe 1999), autentica “bestia nera” della Vigor. LA CLASSIFICA – Pergolettese 53, Modena F.C. 2018 49, Reggio Audace 42, Fanfulla 39, Fiorenzuola 38, Vigor Carpaneto 1922, Crema 1908 35, Adrense 31, Pavia 27, Mezzolara, Sasso Marconi 25, San Marino, Lentigione 24, Ciliverghe 23, Calvina Sport 22, Axys Zola 21, Classe 18, OltrepoVoghera 17. (Vigor Carpaneto 1922, Lentigione, San Marino, OltrepoVoghera una partita da recuperare) I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato. 17 reti: Ferrario (Modena F.C. 2018) – 2 su rigore 15 reti: Pagano (Crema 1908) – 4 su rigore 14 reti: Brognoli (Fanfulla) – 5 su rigore 13 reti: Rantier (Vigor Carpaneto 1922) – 1 su rigore, Zamparo (Reggio Audace) – 3 su rigore.   Nella foto di Barbara Bastoni, un momento del match d’andata tra Lentigione e Vigor Carpaneto 1922  
  Leggi tutto
POS.
SQUADRA
Pt
G
TOTALE
CASA
TRASFERTA
 
 
 
 
V
N
P
Gf
Gs
V
N
P
Gf
Gs
V
N
P
Gf
Gs
1
Pergolettese
53
23
16
5
2
47
23
11
1
0
31
9
5
4
2
16
14
2
Modena F.C. 2018
49
23
14
7
2
42
23
9
1
1
23
11
5
6
1
19
12
3
Reggio Audace
42
23
12
7
4
37
16
7
3
1
21
6
5
4
3
16
10
4
Fanfulla
39
23
11
6
6
41
34
6
4
1
21
13
5
2
5
20
21
5
Fiorenzuola
38
23
11
5
7
36
21
8
1
2
22
8
3
4
5
14
13
6
Vigor Carpaneto 1922
35
22
9
8
5
28
18
6
5
0
20
6
3
3
5
8
12
7
Crema 1908
35
23
9
8
6
36
32
5
3
3
13
12
4
5
3
23
20
8
Adrense
31
23
8
7
8
33
33
4
3
5
18
16
4
4
3
15
17
9
Pavia
27
23
7
6
10
28
31
3
5
3
12
12
4
1
7
16
19
10
Mezzolara
25
23
5
10
8
27
31
4
5
3
19
13
1
5
5
8
18
11
Sasso Marconi
25
23
6
7
10
23
35
3
4
4
9
12
3
3
6
14
23
12
San Marino
24
22
4
12
6
18
20
2
8
2
9
9
2
4
4
9
11
13
Lentigione
24
22
4
12
6
21
24
4
5
3
15
12
0
7
3
6
12
14
Ciliverghe Mazzano
23
23
6
5
12
21
31
4
3
5
14
17
2
2
7
7
14
15
Calvina
22
23
4
10
9
28
42
2
6
3
13
14
2
4
6
15
28
16
Axys Zola
21
23
5
6
12
21
35
4
2
6
17
22
1
4
6
4
13
17
Classe
18
23
5
3
15
22
48
5
2
4
16
15
0
1
11
6
33
18
Oltrepovoghera
17
22
2
11
9
16
26
2
6
3
12
12
0
5
6
4
14
Lasciaci la tua email
e sarai sempre aggiornato
sulle novità di Vigor Carpaneto:


U.S.D. Vigor Carpaneto 1922 - Via San Lazzaro, 1 - 29013 Carpaneto P.no (PC) - P.IVA 01275680336

Home  |   Privacy  |   Cookies  |