Home  -   Area Riservata  -   Archivio
U.S.D. Vigor carpaneto 1922

Sezioni principali del sito

Nel consiglio direttivo di oggi (venerdì), la Lega Nazionale Dilettanti ha votato all’unanimità le proposte da sottoporre al prossimo Consiglio federale FIGC in merito ai verdetti per il mondo dilettantistico. In serie D, vengono previsti la promozione della prima classificata, una graduatoria per eventuali ripescaggi e la retrocessione in Eccellenza di quattro formazioni per raggruppamento. Per la Vigor Carpaneto, dunque, si tratterebbe di un’altra salvezza conquistata in categoria, mantenendo il titolo per la terza volta in altrettante partecipazioni in quarta serie. Nel girone D, grazie a un super-avvio di girone di ritorno la Vigor si era rialzata, approdando all’undicesimo posto provvisorio (a braccetto con le bolognesi Progresso e Sasso Marconi) con 29 punti in 24 partite, frutto di sette vittorie, otto pareggi e nove sconfitte. Alla luce del panorama prospettato e col senno di poi, decisivo è stato il tris di successi nelle ultime tre partite (derby con il Fiorenzuola, vittoria a Crema e urrah interno contro la Correggese). Un traguardo, dunque, prestigioso per la squadra allenata da Stefano Rossini, nuovamente protagonista anche nei mesi scorsi sulla panchina della Vigor. “Per me – racconta Rossini – lo stop ai campionati era doveroso, a livelli più alti ci si prova, ma ricominciare è difficile e sarebbe comunque un campionato diverso. Per la serie D ormai si attendeva solo l’ufficialità. Devo essere sincero, non mi aspettavo le quattro retrocessioni come proposta: pensavo a un blocco facendo promuovere solo la prima, oppure che scendessero in Eccellenza soltanto due squadre. Guardando fuori dal proprio caso specifico, credo che un verdetto, seppur discutibile o che possa danneggiare inevitabilmente qualcuno,  dà valore a quello che è stato fatto sul campo”. Quindi approfondisce il cammino della Vigor. “Per come abbiamo finito ho sempre pensato che per noi fosse una sconfitta smettere in quel determinato momento, viste le prestazioni che stavamo fornendo: stavamo acquisendo forma fisica, tecnico-tattica e soprattutto atteggiamento e potevamo far bene nel prosieguo di stagione. Alla luce del passaggio formale della Lnd, mi viene da pensare ora meno male che ci siamo ripresi in fretta: le ultime tre vittorie  a fila sono state fondamentali, ovviamente in un panorama del tutto imponderabile come  quello attuale. In tutto questo periodo, la squadra ha continuato ad allenarsi a livello fisico individuale in videoconferenza ed è stato un modo per stare insieme e andare avanti con il gruppo finché si poteva”.   Nella foto, Stefano Rossini, tecnico della Vigor Carpaneto 1922  
  Leggi tutto
Triplice fischio in anticipo. Nel merito ormai non c’erano più dubbi, ma ora è arrivata anche l’ufficialità. Il consiglio federale della FIGC, nella seduta di oggi (mercoledì) ha decretato la fine definitiva della stagione calcistica, che interessa dunque anche la Vigor Carpaneto nel campionato di serie D (girone D). La pandemia-Coronavirus ha fatto calare il sipario anche sulla quarta serie, dove la formazione piacentina ha disputato il suo terzo campionato consecutivo e della storia. Venerdì, invece, il Consiglio della LND definirà le modalità dello stop, tra promozioni in serie C ed eventuali retrocessioni. Lo stop ufficiale arriva a più di tre mesi dall’ultima partita disputata, che per la Vigor risale allo scorso 16 febbraio (vittoria casalinga per 2-1 contro la Correggese), con la squadra di Stefano Rossini che aveva conquistato il terzo successo consecutivo dopo quelli contro Fiorenzuola e Crema, tirandosi fuori per la prima volta dal pantano della zona play out. I numeri biancazzurri parlano di 29 punti conquistati in 24 partite, frutto di sette vittorie, otto pareggi e nove sconfitte, con 33 gol realizzati e 38 subiti. In classifica, la Vigor aveva agguantato l’undicesima posizione provvisoria a braccetto con le bolognesi Progresso (stesse partite giocate) e Sasso Marconi Zola (una partita in più disputata). IL COMMENTO DEL PRESIDENTE ROSSETTI – “Ora – spiega Giuseppe Rossetti, presidente della Vigor Carpaneto - posso solo ripetere quello che ho sempre pensato: lo stop  al campionato per quest’anno è giusto, ma andava fatto prima, anche se capisco tutte le problematiche del caso e la questione centrale è come e quando si ripartirà”. E proprio su questo fronte Rossetti lancia un appello chiaro.”Mi auguro ora che dall’ambiente federale arrivino molto velocemente le indicazioni per il futuro, perché se i tempi saranno nuovamente lunghi sarebbe devastante. In primis le società devono decidere quale categoria fare, poi il problema più grande è coinvolgere gli sponsor: senza una chiarezza sull’attività diventa difficile coinvolgerli. Un silenzio sui tempi sarebbe devastante e sinceramente non me la sentirei neanche di partire senza certezze in questo senso”. Qual è la scadenza ragionevole giusta per poter programmare una stagione giocoforza difficile e comunque con incognite legate? “Entro un paio di settimane serve avere risposte dettagliate in primis sui protocolli sanitari, che credo il 90% delle società dilettantistiche non siano in grado di mettere in campo. Poi ci sono i costi, per gli stessi protocolli e anche per la gestione della situazione durante il campionato, senza contare eventuali minori ricavi se si dovesse anche ripartire a porte chiuse”. Infine conclude. “Oltre ai protocolli sanitari, serve anche una rotta precisa su cosa accadrebbe nella prossima stagione in caso di sospensione forzata dei calendari per casi di positività che dovessero accadere strada facendo, anche perché per le società diventa difficile stipulare i contratti con i giocatori”.   Nella foto, il presidente Giuseppe Rossetti (Vigor Carpaneto)  
  Leggi tutto



E’ passato esattamente un mese dalla sospensione degli allenamenti di squadra, ma i calciatori della Vigor Carpaneto continuano a tenersi in forma, nel rispetto delle regole. I giocatori biancazzurri (protagonisti per il terzo anno in serie D nella storia del sodalizio piacentino), infatti, non si fermano, mantenendo il livello atletico e continuando a vivere lo spirito di gruppo, pur nelle nuove modalità imposte dall’emergenza-Coronavirus. Così, agli ordini dello staff tecnico guidato da Stefano Rossini (coadiuvato dal vice Walter Luchetti), la Vigor suda… a distanza, con tre sedute settimanali di lavoro muscolare in videochiamata di gruppo coordinate dal preparatore fisico Pablo Lischetti. “Attraverso il programma Zoom – spiega Lischetti – abbiamo iniziato recentemente a svolgere insieme il lavoro settimanale (di mano in mano aggiornato) che prima i giocatori svolgevano singolarmente e autonomamente a casa. Portiamo avanti questa attività in primis per mantenere lo spirito di gruppo seppur a distanza e anche per farsi trovare pronti a livello fisico nel caso dovesse arrivare la scelta di farci riprendere in futuro i campionati. Ci alleniamo tre volte a settimana, con sedute di circa un’ora ciascuna incentrate di fatto sul lavoro muscolare orientato alla forza, con qualche intermittenza differente, per esempio il salto con la corda. All’inizio questa esperienza era un po’ caotica, ma l’abbiamo perfezionata bene e ai ragazzi piace”.  In campionato, l’ultima partita della Vigor Carpaneto risale allo scorso 16 febbraio con la prestigiosa vittoria casalinga contro la Correggese (2-1), che ha segnato anche il tris di successi consecutivi (una delle testimonianze di un’ottima prima parte di girone di ritorno) che aveva permesso alla squadra di Stefano Rossini di uscire per la prima volta nell’anno dalla zona play out. Dieci, invece, i match che mancherebbero per completare la regular season nel girone D. Il tutto, ovviamente, in attesa delle decisioni federali in merito all’eventuale ripresa dei campionati o in alternativa allo stop, con scelte da compiere per promozioni e retrocessioni.   Nelle foto, un allenamento in videochiamata della Vigor Carpaneto ai tempi del Coronavirus                                                                                                              
  Leggi tutto
POS.
SQUADRA
Pt
G
TOTALE
CASA
TRASFERTA
 
 
 
 
V
N
P
Gf
Gs
V
N
P
Gf
Gs
V
N
P
Gf
Gs
1
Mantova
51
24
14
9
1
59
31
8
3
0
32
14
6
6
1
27
17
2
Fiorenzuola
44
24
13
5
6
36
27
8
1
2
18
11
5
4
4
18
16
3
Correggese
41
25
11
8
6
42
31
5
3
5
21
18
6
5
1
21
13
4
Calvina
41
25
13
2
10
40
32
5
2
6
21
14
8
0
4
19
18
5
Fanfulla
40
24
11
7
6
38
31
6
4
2
21
14
5
3
4
17
17
6
Lentigione
40
24
11
7
6
39
31
5
4
3
15
11
6
3
3
24
20
7
Mezzolara
36
25
9
9
7
34
33
3
6
3
16
19
6
3
4
18
14
8
Forlì
32
24
8
9
7
26
26
7
4
1
15
7
1
5
6
11
19
9
Sporting Franciacorta
31
24
8
7
9
41
44
6
3
3
26
21
2
4
6
15
23
10
Breno
30
24
8
6
10
32
28
5
3
4
18
13
3
3
6
14
15
11
Progresso
29
24
7
8
9
24
33
5
4
3
15
14
2
4
6
9
19
12
Sasso Marconi Zola
29
25
6
11
8
41
43
4
4
4
19
18
2
7
4
22
25
13
Vigor Carpaneto 1922
29
24
7
8
9
33
38
4
3
6
18
23
3
5
3
15
15
14
Sammaurese
26
25
5
11
9
33
38
2
7
4
18
21
3
4
5
15
17
15
Crema 1908
25
24
6
7
11
27
34
2
4
5
10
16
4
3
6
17
18
16
Ciliverghe
25
25
6
7
12
28
41
4
3
6
17
22
2
4
6
11
19
17
Alfonsine
22
25
5
7
13
15
33
3
4
6
8
17
2
3
7
7
16
18
Savignanese
21
25
4
9
12
24
38
1
6
6
11
20
3
3
6
13
18
Lasciaci la tua email
e sarai sempre aggiornato
sulle novità di Vigor Carpaneto:


U.S.D. Vigor Carpaneto 1922 - Via San Lazzaro, 1 - 29013 Carpaneto P.no (PC) - P.IVA 01275680336

Home  |   Privacy  |   Cookies  |